Just another WordPress.com site.. sure why not?

Ma anche no…

Ogni tanto fermarsi a riflettere serve per cercare di organizzare al meglio i propri pensieri. .. ognuno ha i suoi sistemi ed io uso la scrittura..
Scrivo e poi rileggo il giorno dopo ed , a volte, è come leggere cose di un perfetto estraneo..
Rileggere frasi di molto tempo prima poi è la cosa che più mi scombina l’anima ..
È come fare un tuffo in un mondo che non esiste più,  rileggere ed avere l’impressione che sian passati secoli.
Già secoli… abbiamo tutti fasi della vita che quando si concludono vanno un pò nel dimenticatoio.. beh io deleto proprio tutto e riparto da zero !
Fa strano vedere persone che sono appartenuto al passato e pensare “ma perché. .. cosa mi girava nel cervello?”
Per l’amor del cielo.. non rinnego tutto ma.. ogni tanto val la pena scorrere il passato per andare avanti e dire “ormai è fatta.. chiudi la porta , getta la chiave e vai oltre..”💖

image

Meandio mobile

#Mal di #testa..

Quella sensazione che parte infinitamente silenziosa …lenta risale .. si fa strada nei pensieri riducendoli a piccoli e indecorosi coriandoli di vapore etereo…
Ti si annacqua il cervello a poco a poco e ti fa scivolare verso quell’ oblio che, senza antidolorifico, diventa un precipizio senza fine..
Buio e lento.. doloroso come un rovo che ti si attorciglia addosso.. la pelle diventa come una squama di pesce ribaltata dal coltello…
Stai li.. provi a resistere… ci provi e ti concentri ma non fa che aumentare.. come se ogni singola sillaba dei tuoi pensieri fosse un chiodo in più che spinge forte acuendo la fitta…
Provi a pensare a dove hai messo l’ antidolorifico ed allunghi la mano.. nel caso servisse. ..
Ti butti a letto o sul divano cercando la posizione che, forse, potrebbe darti sollievo mentre lui scorre e si ramifica invadendo ogni piccola ansa del tuo cervello.. a quel punto, guardi la bustina.. l’ultimo pensiero e pensi.. “merd. .. è troppo tardi ”
Sai esattamente che hai atteso un minuto di troppo e ora ci vorranno ore prima che quel livido violaceo in mezzo ai tuoi neuroni perda consistenza… ti arrabatti cercando di non pensare. ..
E scivoli così fino alla fine di te stesso , lasciando ogni speranza di sopravvivenza, come se non ci fosse un domani chiudi gli occhi e ti abbandoni a quel che pensi sia il tuo ultimo battito di emicrania. …

image

Passano minuti , secondi oppure ore.. ma alla fine risorgi vedendo di nuovo la luce in fondo al tunnel…
W l ‘ antidolorifico !

Un anno fa , all’incirca, decisi che era il momento di amarmi e ritornare ad essere la persona che si guarda allo specchio e dice “et voilà !”
Inizio così a farmi seguire da una persona che oggettivamente mi ha cambiato la vita. .. piccole frasi , sorrisi, certezze .. insomma un colpo di fulmine!
Si si.. un fulmine che è arrivato e mi ha centrato l’unico neurone ancora rimasto vivo nel mio cervellino da crocerossina  !
Guance rosse, quello sguardo che ad un  tratto mi smuove l’ormone e lo sento inziare a giocare a flipper nella stanza !
Peccato che io ero ancora impegnata e lui anche… ma… già perché in quel momento penso “io questo lo rivedrò”… un attimo dopo segue un laconico “ocio che non ti vede come tu vorresti ..”
Ma vi pare che io possa aver sentito ?? Ma anche no ! Ho bellamente ignorato la voce nella mia coscienza e mi sono messa Buona Buona ad aspettare…
Fino a che un giorno , dopo un pettegolezzo da bar, decido di prendere in mano il telefono e mandare un sms..
“Ciao.. scusa il disturbo. . Ma sai volevo farti un saluto ”
3 gg dopo un caffè. . E 2 ore dopo eravamo abbracciati !
Nulla di sconveniente.. ma la mia prima voce mi dice “vedi che avevo ragione “.. l altra…”2 ore dopo ?? Puro egoismo !”

Ora.. io non sono psicopatica , ma li per li ci ho creduto.. ignoro per la seconda volta la mia coscienza negativa e via di illusioni !

Beh.. son passate solo 6 settimane… e io parlo da sola con whatapp.. forse forse la vocina flebile mi aveva avvisato che ne avrei raccolto solo sms e sfoghi sulla stronza dell’ex che lo ha mollato.. e mi chiedo perché non sono stata solidale con quel pensiero.. “ma se lo ha scaricato lei , perché lo devo raccogliere io ?”

Il primo pensiero è ” silenzio stampa”  e l’altro pensiero che se la ride doppiamente… mi beffo anche da sola…

Giusto appunto sono passati 3 anni e tutto è cambiato .. o quasi !

Dopo tanti casini e lamenti, mi sono liberata della mia angoscia.. beh diciamo che la mia angoscia si è liberata di me ed io mi sono anche sentita offesa dalla sua mossa! Delusa, offesa, usata, inutile.. bla bla bla..

La verità è che per la prima volta ha fatto una cosa saggia! Ha ammesso che ” è stato bello ma..  sei la persona più importante ma..” ect ect.. e tre giorni dopo ho traslocato!

Insomma, è diventato il mio trampolino di lancio per scacciare tutto ciò che ero diventata per ripartire da zero e smettere di crogiolarmi in quel sinuoso dolore masochista, che mi faceva sentire la povera vittima incapace di scappare dal proprio carnefice.

E così dopo 6 mesi di autodemolizione, di errori e di cose/persone pressoché inutili, apro il pc, mi collego ad internet e ricomincio dalla casa: una settimana dopo mi sono innamorata del mio nuovo nido che prima o poi diventerà la MIA casetta perfetta ( forse ..) Per la prima volta, con la coscienza di una 40enne , mi sto creando una casa fatta di mille colori, disordine, incongruenze e pasticci .. si ma fatti tutti con la mia testolina e manine . In effetti non me la cavo male.. tranne per il giardino che sembra una campo di erbacce incolte senza controllo ! Devo assolutamente trovare un giardiniere!

Faccio sport! oddio il tiro con l’arco non è propriamente definibile uno sport tonificante che ti rende una superf..a , ma è comunque aria aperta, socializzazione e competizione! Meno di un anno ed inizio le gare… uhm speriamo bene !

Mi sono persa per strada anche 15 Kg che oggettivamente mi stavano abbastanza antipatici considerando che erano il regalo di una depressione dettata da una fallimentare relazione. Alti e bassi nella voglia di fare mille cose, mille progetto e qualcuno arriva persino a compimento : un grosso progresso considerando che quel poco che iniziavo , spesso era un opera incompiuta.

Il lavoro è decollato, separarmi ed incazzarmi col mondo intero, ha fatto si che anche il lavoro prendesse una nuova piega.. nuova me in tutto in poche parole. Ogni giorno quando entro in negozio ripenso a quando ho smembrato con le mie mani tutto il negozio, gettando via quasi tutto e riorganizzando secondo il mio modo di pensare: incredibile, ha funzionato e da lì ho preso spunto per tutto il resto!

 

O quasi .. il tasto dolente che mi tormenta è la mia vita affettiva.. strano è?

Vi pare che possa imparare la lezione ?

Ebbene no !

Qualcuno qualche tempo fa mi ha detto ” Metti a cuccia i tuoi amorevoli istinti da crocerossina!” Mai frase più offensiva, avrei spaccato volentieri la faccia al marrano che ha osato…. sbattermi in faccia la pura e semplice verità!
Già perchè, inequivocabilmente , mi sono intrufolata in una storia paritetica che mi sta trascinando nella stessa inquietudine da cui sono appena uscita.. sentimenti suicidi

Non una virgola cambia! Incredibile come a distanza di tempo scegliamo sempre esattamente lo stesso schema suicida, un uomo appena  uscito da una relazione chiusa nel peggiore dei modi, io che mi offro amichevolmente di consolare  cercando di essere disponibile sempre.. io che perdo la testa e lui che non sa neanche che esisto ..

 

Io che mi suiciderò una volta ancora..

ANCHE NO !

Il Lupo ed il Vizio

Come volevasi dimostrare, prima o poi i vizi tornano sempre a galla..

L’altro giorno leggevo un articolo sulla terapia occupazionale che riguarda le donne e la loro relazione con il genere maschile, in particolare con i loro tre neuroni così suddivisi :” uno salta e gli altri due saltano la corda!” ( n.d.r. citazione tratta da pettegolezzi da parrucchiere).

Mi sono accorta che utilizzo anche io la terapia occupazionale, apparentemente in modo irrazionale, senza un motivo reale.. sento solo la necessità di pulizia , di ordine e di eliminare qualcosa che mi prude sotto pelle! E’ una sensazione strana che dopo qualche giorno inevitabilmente trova la sua foce..e di solito è un estuario grande e grosso che porta via tutto con sè!

Stasera cercando un file sul pc di casa, ho trovato per l’ennesima volta le prove che il genere maschile non è in grado di essere ne fedele, ne di amare profondamente il genere femminile.. poi ci chiediamo perchè ci imbruttiamo.. per forza! ci sono persone che riescono a farti sentire inutile, usata, passata ed inutile!

Parlo del mio caso nello specifico..  Ho preso l’insana decisione di mettermi con un uomo appena separato con tutte le voglie di rivincita di questo mondo ed inconsciamente, aveva la necessità di dimostrare che la sua ex moglie si sbagliava.. tutto questo senza rendersi conto che feriva una povera cretina che faceva di tutto per lui e per rendergli la vita facile.. Ora mi domando e chiedo.. che c’era in quelle patatine? Ad oggi sono praticamente certa che ci fosse una sorta di narcotico che non mi ha fatto ragionare molto bene su quelle che sarebbero state le conseguenze..

Ho voglia di sfogarmi e di mandare a quel paese tutto ! Sono stufa di essere sempre la cogliona che si deve bere tutte le balle di questo mondo!Già perchè non è mai colpa sua, è sempre di qualcun’altro che lo ha coinvolto, che ha per sbaglio messo lì quelle cose.. ma sono scema ?

L’insulto vero proprio è farmi bere le balle, trattarmi con se fossi un idiota! Questa è la vera offesa… No dico, se hai certi pruriti perchè diavolo hai messo su una mezza relazione con me ? Io posso anche capire che il genere maschile non sia di norma in grado di innamorarsi follemente di una donna, ma quantomeno ammetti che preferisci sfogare le tue fantasie con altre! E sperando che siano solo pruriti!

Sono davvero curiosa di sapere quale sarà la balla per quello che ho trovato stavolta.. Le più papabili sono che è molto vecchia, che il pistolino non era il suo oppure come spesso accade, il silenzio totale.. Non dire niente pensa sia la cosa migliore, così magari poi mi passa.. occhioni da povero colpevole pentito… Ma va a …

Di fatto inizia la guerra.. tanto non mi sposi, non mi hai dato la gioia della maternità.. perchè mai dovrei trattenermi ? Pane al pane e vino al vino ..

Domenica..

High kick and block

Image via Wikipedia

Wow, nonostante tutto sono qui.. sono indecisa su cosa dire perchè ho mille pensieri per la testa..
La prima domanda che mi faccio è: ma non possiamo abolire le donne eccessivamente aggressive dalla tifoseria per le squadre di calcio dei figli ??

Stamattina ho accompagnato il mio moroso a vedere una partita del figlio 15enne.. partita carina nonostante la maledizione che non gli permette di vincere contro quella maledetta squadra.. Sono bravi e volenterosi, ma mancano di grinta secondo me.. Parlo da profana per cui potrei anche dire delle castronerie.. ma su una cosa sono piuttosto ferrata: L’EDUCAZIONE! CAZZO!

Possibile che certe persone non si sappiano contenere? già detesto le tifoserie eccessive, se poi viene da una donna e madre?!?!? vogliamo parlarne?

Benchè potesse avere ragione, è passata dalla parte del torto continuando ad inveire contro l’arbitro ( davvero discutibile l’arbitraggio!!!!) e mi chiedo perchè figlio e marito non l’a

bbiano pestata o quantomeno buttata fuori a calci!! Ma stiamo scherzando ? ma dove sta di casa lo sport per puro divertimento ? ok le regole e l’imparzialità, ok la tifoseria e la passione, ma ROMPERE I COGLIONI per 40 minuti, mi pare davvero oltre ogni limite possibile di sopportazione… dunque mi chiedo, se il figlio avesse praticato la boxe? la kick boxing? che faceva? si presentava con coltello fra i denti, frusta e stivale di pelle?

La cosa peggiore è stato vedere che un’altra donna che ha iniziato a risponderle a tono .. giuro che avrei pagato

perchè si menassero, quanto meno le società le avrebbero bandite dal campo di calcio!!!
Sportività e divertimento la gente non sanno cosa sia in generale  ma le donne ragazzi.. mi sono vergognata per loro .. PESSIME!

Resto della mia idea.. dare un senso al mondo del calcio ! non trovo molto logico far gir

are così tanti soldi per calciat

ori che, per la maggior parte di loro, non sanno neanche parlare correttamente la loro lingua , figurati usare con buon senso i milioni di euro/dollari che gli vengono concessi ..

Va beh ma io sono di parte..

W il buonsenso!

Innamoramenti

Sfumature, lieve e sottili che passano davanti ed accanto, quasi impercettibili, e che solo alla fine di ogni giorno possono tornare alla mente dopo la fine del trambusto quotidiano.
Quei cinque minuti prima di accomiatarsi dalla vita vissuta, dove nell’attesa dell’abbraccio di Morfeo in cui si scorrono le immagini e le sensazioni vissute ed apparentemente non valutate.. In quei cinque minuti in cui fai il resoconto della giornata e sorridi per le piccole cose che sono accadute o ti danno l’esatta percezioni di ciò che hai davanti.
Con un filo di sensibilità lasci che tutto scorra davanti ai miei occhi socchiusi e rammenti quelle piccole sfumature e ti rendi conto di quanto tutto possa cambiare ed essere estremamente diverso da un attimo prima.. Le nevrosi possono sparire all’improvviso anche grazie a quell’ arcano attimo in cui tutto si dissolve in una risata e nel semplice riconoscere ciò che hai davanti.
Vero che le emozioni e le sensazioni non si possono rendere mute, perché gridano dentro quando le si vuol davvero ascoltare.. ed allora?
Come è possibile che siano unilaterali?
Non credo che uno possa immaginarsi tutto completamente.. sarei una psicopatica ed in questo momento sono certa di non esserlo..
Quel filo sottile che ti tiene in equilibrio fra sensazione e realtà, permette a volte di non perdere il senno ma semplicemente farti avvertire prima qualcosa..
Di certo non avrei pensato che in un attimo tutto potesse cambiare dando vita così ad una nuova visione di ciò che fino a poco prima creava nevrosi. Ecco forse è lì il trucco, riconoscere la nevrosi o la causa scatenante: tutto cambia seppur immutato.
Lentamente riconosci le sfumature, attendi la conferma che non necessariamente arriva in modo palese.
A volte bisogna lottare, ed a volte è sufficiente sedersi sulla riva del fiume ed osservare l’acqua scorrere.. A volte è giocosa ed invitante, un attimo dopo ti rendi conto che sotto quel fluttuare giocoso, si nasconde un vortice che è subito pronto a trascinarti sotto e risucchiarti in un vortice che rischia di non darti scampo..
A volte capita però di lasciarsi andare ed in quel momento arrivi alla fine del vortice, tornando così alla calma che ti permette di ritornare in superficie nuotando poi fino a riva e riprendere finalmente fiato.
Cosa sarebbe accaduto se non avessi avuto il coraggio di lasciarmi andare e arrivare alla fine della mia disperazione?
Probabilmente non avrei mai potuto tornare sulla riva del fiume svestendomi gli abiti zuppi che mi appesantiscono ogni movimento..
Tolti quelli, la pelle torna a respirare e ti rendi conto che erano solo abiti da togliere per tornare a vivere la propria pelle.
Una critica, una frase buttata apparentemente per caso, possono cambiare il filo dei pensieri.. incutere timori, far apparire le cose come realmente non sono ed in questo la gente è fenomenale.
Ma allora perché vantarsi di cose non vere? Perché far pesare ad altri ciò che non si può avere?

Vado punto e a capo così
Spegnerò le luci e da qui
Sparirai
Pochi attimi
Oltre questa nebbia
Oltre il temporale
C’è una notte lunga e limpida,
Finirà

Ma è la tenerezza
Che ci fa paura

Sei nell’anima
E lì ti lascio per sempre
Sospeso
Immobile
Fermo immagine
Un segno che non passa mai

Vado punto e a capo vedrai
Quel che resta indietro
Non è tutto falso e inutile
Capirai
Lascio andare i giorni
Tra certezze e sbagli
E’ una strada stretta stretta
Fino a te

Quanta tenerezza
Non fa più paura

Sei nell’anima
E lì ti lascio per sempre
Sei in ogni parte di me
Ti sento scendere
Fra respiro e battito

Sei nell’anima

Sei nell’anima
In questo spazio indifeso
Inizia
Tutto con te
Non ci serve un perchè
Siamo carne e fiato

Goccia a goccia, fianco a fianco.
G. Nannini